Il Miracolo Brasiliano è possibile?

Dal 1° gennaio 2013 il salario minimo dei lavoratori brasiliani aumenterà del 9%, arrivando a 678 reais.
Fatti due calcoli, il controvalore di un euro è infatti di circa 2,70 reali, lo stipendio minimo brasiliano sarà approssimatamente di 250 euro al mese.
Considerando che la maggioranza dei lavoratori è in nero o col salario minimo, possiamo bene immaginare quanto può ancora crescere questo paese che conta quasi 200milioni di abitanti!
Un nuovo mercato emergente, nuovi ricchi, nuovi consumatori e nuove opportunità, per i brasiliani e gli stranieri.. l'unica nota negativa è l'incredibile tasso di violenza del paese, che conta circa 50mila morti ammazzati ogni anno, una cifra sconvolgente!

Se il paese supera gli enormi squilibri tra ricchi e poveri e contrasterà la dilagante corruzione, questo avrà possibilità di crescita inimmaginabili.. il miracolo brasiliano è possibile? Io ci spero.. il paese è giovane (giovanissimo!), basta girare per le strade per capirlo.. il contrario dell'Italia. La battaglia deve anche essere culturale.. in Brasile uccide più l'ignoranza che la fame.
Le nuove sfide che lanceranno il paese, mondiali di calcio e olimpiadi, saranno la prova del nove per il Brasile: serve una rivoluzione, il miracolo è difficile ma possibile! Sempre più brasiliani nutrono una forte fiducia nel prossimo futuro e ambiscono a migliorare la loro posizione sociale. Credono nel loro paese e nutrono per questo un'attaccamento spropositato!

A febbraio sarò a Fortaleza.. mi hanno preannunciato che troverò una città cantiere! Lo stadio è stato inaugurato alcuni giorni fa con una festa enorme, e a Praia da Iracema è pronto il palco per un super concerto di capodanno che coinvolgerà centinaia di migliaia di persone.
Vedremo come saranno gestiti eventi di massa come saranno i mondiali 2014.. i pessimisti diranno che il mondo vedrà il peggio del brasile (favelas, delinquenza, prostituzione), gli ottimisti scommettono che prevarranno i tanti lati positivi di questo meraviglioso paese.
Vi tengo aggiornati!

Etichette: , , , , , ,